Un'intuizione e un'invenzione di diciotto anni fa, il Musicastrada Festival, un lungo viaggio nel cuore della Toscana alla scoperta di luoghi dal fascino unico. Una manifestazione che continua a portare musicisti provenienti da tutto il mondo nelle piazze, nelle pievi, nei cortili, davanti alle chiese e ai monumenti storici più importanti dei comuni che ospitano gli eventi.

 

Da sempre Musicastrada utilizza le scenografie naturali mozzafiato che i Comuni mettono a disposizione e per la scelta del cast artistico si affida a una ricerca musicale non scontata, capace di pescare nomi di spicco nel panorama internazionale spaziando dalla musica popolare contemporanea alla (tanta) world music, passando attraverso il blues e il jazz. Gruppi che Davide Mancini, il patron di Musicastrada, va a conoscere in fiere internazionali di primo piano come il Babel Med di Marsiglia, il World Music Expo (Womex), l'Atlantic Music Expo di Capo Verde, il Mercat de Música Viva de Vic di Barcellona ed altri ancora.

 

La piazza, sia del piccolo paese che del capoluogo più grande, diventa per una sera il palcoscenico naturale di un evento dalla portata internazionale che possiede la bellissima forza di aggregare l'intera comunità dove si svolge e di rendere tutto così naturale anche grazie allo stretto contatto che si crea con i musicisti che vivono appieno della “magia” della Toscana.

 

Grazie ad una nuova collaborazione con OndaSuOnda Music Festival, quest'anno Musicastrada Festival bagna i suoi piedi nel mare. Sono quattordici in totale i Comuni toccati dal Festival tra le province di Livorno e Pisa: Bientina, Calcinaia, Casale Marittimo, Cascina, Castelnuovo Val di Cecina, Castelfranco di Sotto, Chianni, Monteverdi Marittimo, Pisa all'Arno Vivo, Pomarance, Pontedera, Santa Maria a Monte e Vicopisano.

Gli artisti provengono da dodici paesi: Algeria, Argentina, Benin, Capo Verde, Colombia, Francia, Inghilterra, Italia, Macedonia, Portogallo, Stati Uniti, Tunisia.

Nella serata inaugurale, il 10 giugno a San Vincenzo, comune della costa livornese nuovo arrivato insieme all'OndaSuOnda Festival, tagliano il nastro della diciottesima edizione gli Eyo'nlé Brass Band, dal Benin, un viaggio unico e autentico tra ritmi, danze e canti della terra d'Africa.

 

Tra i tanti appuntamenti da segnalare, particolare evidenza va data a quello in programma il 21 agosto all'anfiteatro del Porto di San Vincenzo con i Terrakota, dal Portogallo, una sorta di spazio multiculturale a base di ritmi afrocubani, soukous, samba, musica araba, funk, reggae, chimurenga e musica indiana, senza dubbio uno dei gruppi simbolo e più amati della world music globale degli ultimi 15 anni.

 

E poi ancora tra gli appuntamenti del festival si segnalano:

- il 22 giugno a San Vincenzo e il 3 agosto a Montecastelli Pisano con il doppio appuntamento con Tommaso Novi e Francesco Bottai (i due “Gatti Mèzzi”) che presentano i rispettivi dischi solisti;

- venerdì 21 luglio alla stupenda “Pieve dei Santi Ippolito e Cassiano”, a San Casciano di Cascina in provincia di Pisa, con la trascinate e divertente miscela di funk/soul di “Smoove & Turrell”, un combo di sei elementi proveniente dal nord-est dell'Inghilterra;

- domenica 23 luglio, in località Montecalvoli a Santa Maria a Monte, sempre in provincia di Pisa, con King Naat Veliov & The Original Kočani Orkestar, l'incredibile e celeberrima fanfara macedone che ha saputo tradurre in uno spettacolo pirotecnico le melodie tradizionali dei Balcani;

- il 26 luglio con EZZA, potentissimo power trio con sonorità rock e trance e beat africani sulla scia di quello che viene definito Desert blues o Tuareg rock, con musicisti provenienti da Nigeria, Francia e Tunisia;

- il 27 luglio nella fantastica Villa Pacini a Bencina con Ilaria Graziano e Francesco Forni, la versatile ed eclettica coppia del nuovo alt-folk italiano;

- venerdì 28 luglio in Piazza della Pieve a Vicopisano da Capo Verde Elida Almeida, una voce calda e canzoni d'amore e ribellione;

- il 31 luglio in Piazza Trieste a Pontedera, con gli XIXA dagli Stati Uniti, gruppo simbolo dello psych-cumbia rock:

- e nell'anfiteatro del porto di San Vincenzo il 2 agosto la band culto della cumbia colombiana, i Puerto Candelaria, la più innovativa, controversa e audace proposta musicale della scena latino-americana;

- l'11 agosto all'Arno Vivo di Lungarno Buozzi a Pisa con Fanfara Station, fanfara balcanica in festa rafforzata da una sezione nordafricana e da beats contemporanei marcatamente electro-dance.

Sarà attivo per ogni sera del festival il progetto “Aperistrada”, nato in collaborazione con la Camera di Commercio di Pisa e il Progetto Vetrina Toscana, che consiste nella possibilità di arrivare prima al concerto per incontrare gli artisti, visitare il luogo fino al tramonto e riservare la cena in uno dei ristoranti convenzionati vicini alla zona palco con la garanzia di prodotti gastronomici e vini tipici locali, a prezzi assolutamente vantaggiosi. Il costo è solo quello della cena perché i concerti, come da tradizione, sono tutti ad ingresso gratuito.

 

Anche un paio di spazio extra musical riservati alla fotografia, da sempre compagna di strada di Musicastrada Festival: il 7 luglio a San Vincenzo per la presentazione di “SEDICI”, libro di fotografie scattate durante il Musicastrada Festival 2016 (autore Gabriele Bientinesi, sviluppo e post produzione di Fabio Bacci) che racconta il festival con gli occhi di chi l'ha vissuto per molti anni e il 22 luglio a San Vincenzo il workshop di fotografia e reportage “La musica e la strada” tenuto sempre dal fotografo Gabriele Bientinesi.

Per il quattordicesimo anno si terrà anche il concorso fotografico, unico nel suo genere nel panorama nazionale, “Fotografando la Musica”, sponsorizzato da “Il Fotoamatore”. Oggetto del concorso le fotografie che girano intorno alla musica, comunque e dovunque siano state scattate. Non soltanto il musicista o la classica foto di scena, ma anche il pubblico, l’ascoltatore, il balletto, il liutaio, il particolare di uno strumento, l’allestimento di uno spettacolo musicale o un'immagine che “ha” suono o “esprime” ritmo.

A questo punto non ci resta che augurare un buon Musicastrada I OndaSuOnda Music Festival a tutti.

 

MUSICASTRADA FESTIVAL ADERISCE AL PROGETTO TOSCANA MUSICHE

E AL CIRCUITO ITALIAN WORLD BEAT

www.musicastrada.it  www.facebook.com/musicastrada twitter.com/musicastrada www.facebook.com/OndaSuOndaMusicFSTVL/

 

I concerti (se non diversamente indicato) sono ad ingresso gratuito e iniziano alle ore 21.45

 

Organizzazione: MUSICASTRADA Associazione Culturale

c/o Studio Canale e Petrucci Via Antonio Gramsci 63/H

56020 Montopoli in Val d’Arno (Pisa)

Direzione: Davide Mancini info@musicastrada.it

 

 

 

IL PROGRAMMA IN BREVE

 

       20  Concerti ad ingresso gratuito in 14 luoghi diversi della Toscana - #musicastradafestival17

       Aperistrada - #aperistrada17 Apericena o menù a prezzo fisso convenzionato in collaborazione con Vetrina Toscana

       Il 14° anno di Fotografando la Musica - #fotografandolamusica17 

       “La musica e la strada” workshop di fotografia e reportage con Gabriele Bientinesi il 22 luglio a San Vincenzo

 

I Concerti e gli Eventi

 

- 10 giugno | Giardino della Torre | San Vincenzo (LI) - EYO’NLÉ BRASS BAND

- 22 giugno | Giardino della Torre | San Vincenzo (LI)  - FRANCESCO BOTTAI presenta “Vite semiserie”

- 7 luglio | Anfiteatro del Porto | San Vincenzo (LI) - JOYCE ELAINE YUILLE & JAZZ INC. -

«SEDICI» Presentazione del libro fotografico

- 21 luglio |  loc. San Casciano | Cascina (PI) - SMOOVE & TURRELL

- 22 luglio |  Torre di San Vincenzo | San Vincenzo (LI) «LA MUSICA e LA STRADA» Workshop di fotografia di reportage

- 22 luglio |  Anfiteatro del Porto | San Vincenzo (LI)- FANTASIA PURA ITALIANA presenta “Istruzioni per un viaggio scomodo”

- 23 luglio | loc. Montecalvoli | Santa Maria a Monte (PI) - KING NAAT VELIOV & THE ORIGINAL KOČANI ORKESTAR

- 25 luglio  | P.zza R. Bertoncini | Castelfranco di Sotto (PI) - LEVI PARHAM

- 26 luglio  | Piazza Indipendenza | Calcinaia (PI) - EZZA POWER TRIO

- 27 luglio | Villa Pacini | Bientina (PI) - ILARIA GRAZIANO & FRANCESCO FORNI

- 28 luglio  | Piazza della Pieve | Vicopisano (PI) - ELIDA ALMEIDA

- 31 luglio | Piazza Trieste | Pontedera (PI) - XIXA

- 1 agosto | Loc. Serrazzano | Pomarance (PI) -  VESEVO

- 2 agosto |  Anfiteatro del Porto | San Vincenzo (LI) - PUERTO CANDELARIA

- 3 agosto | Loc. Montecastelli Pisano | Castelnuovo VdC (PI) - TOMMASO NOVI “Se mi copri rollo al volo”

- 4 agosto | Piazza della Chiesa | Monteverdi Marittimo (PI) - SUREALISTAS

- 7 agosto | Piazza del Popolo | Casale Marittimo (PI) - ÀLVARO QUIROGA

- 8 agosto | Piazza del Castello | Chianni (PI) - RODEO SPAGHETTI

- 11 agosto | c/o Arno Vivo, Lungarno Buozzi | Pisa - FANFARA STATION

- 21 agosto | Anfiteatro del Porto | San Vincenzo (LI) - TERRAKOTA

- 2 settembre | Giardino della Torre | San Vincenzo (LI) - BAYOU MOON SHINERS

 

 

10 giugno - San Vincenzo (LI)

EYO’NLE’ BRASS BAND

La Eyo’nlé Brass Band ci porta in un viaggio unico e autentico nella loro Africa dove si mescolano ritmi, danze e canti. E’ una delle poche fanfare africane che è riuscita a farsi conoscere internazionalmente: una tradizione di ottoni dai paesi che si affacciano sul Golfo di Guinea, che mescola Afrobeat Yoruba, la musica highlife del Ghana e i ritmi voodoo del Benin. Un’incredibile miscela musicale arricchita dalle molteplici esperienze e collaborazioni del gruppo. Si canta, ci si muove, si balla: questa è l’Eyo’nlé Brass Band. Lo stesso nome del gruppo è emblematico: ’Eyo’nlé significa “Rallegriamoci”!

www.eyonle.com

 

22 giugno – San Vincenzo (LI)

FRANCESCO BOTTAI presenta “Vite semiserie”

Francesco Bottai, già noto al pubblico come metà dei Gatti Mézzi, esce da solo e pubblica nel maggio 2017 il suo primo disco solista, “Vite semiserie” per l’etichetta Labella. “Vite semiserie è un disco di decompressione, di ritrovato entusiasmo per la surrealtà, per il grottesco, per il jazz e per l’ironia. E’ il tentativo di affermare che le vite (in questo caso soprattutto la mia) non possono essere solo serie o solo gioviali. Le vite descritte in questo disco sono malinconiche. E’ un gioco che si fa serio, una giraffa col torcicollo, è l’incanto di un amore visto come un giardino chiuso da un cancello”

 

7 luglio – San Vincenzo

JOYCE ELAINE YUILLE & JAZZ INC. (LI)

Gospel, jazz, soul e blues sono le radici di Joyce Elaine Yuille, ex modella, che ha poi trovato il suo vero percorso nell’amore per la musica grazie al suo grande talento come cantante. L’essere nata a New York City l’ha sicuramente aiutata a entrare nel mondo dello spettacolo grazie anche a quel mix di etnicità che solo una città come la Big Apple può offrire, quel melting pot che migliora la creatività e l’approccio alla vita.

www.joyceelaineyuille.com

 

21 luglio - Cascina (PI)

SMOOVE & TURRELL

“Smoove and Turrell” sono una ventata d’aria fresca, totalmente differenti dai soliti cliché delle band soul contemporanee. Non hanno nessuna voglia di suonare come altri o assomigliare a qualcosa o qualcuno, e non fanno per loro i completini stilosi o le piroette dei fiati sul palco, come alcuni dei loro colleghi. Niente di tutto ciò, piuttosto un gruppo di talentuosi, spontanei, esageratamente veri ragazzi del Nord Est dell’Inghilterra, che si sono conquistati e meritati il loro posto di tutto rispetto nella scena Soul internazionale, dopo essere diventati un riferimento nel Regno Unito. Dopo una lunghissima tournée sono nuovamente in Italia dove hanno suonato già per ben 12 volte!

www.smooveandturrell.com

 

22 luglio – San Vincenzo (LI)

FANTASIA PURA ITALIANA presenta “Istruzioni per un viaggio scomodo”

I Fantasia Pura Italiana sono un sestetto esplosivo ed eclettico di Prato, capace di mescolare con grande maestria suoni, poesia, ironia, esuberanza, sarcasmo e teatralità. Nati nel 2009, dopo aver ottenuto diversi riconoscimenti a livello nazionale e dopo una fortunata partecipazione a ‘Italia’s got talent’ del 2016, nello scorso dicembre hanno registrato il nuovo album ‘Istruzioni per un viaggio scomodo’ supervisionato dalla direzione artistica di Riccardo Onori (storico chitarrista di Jovanotti) e di Francesco Ceri dei Matti delle Giuncaie e con la collaborazione di artisti toscani come Tommaso Novi dei Gatti Mézzi e Stefano “Borrkia” Toncelli della Borrkia Big Band.

 

23 luglio -  loc. Montecalvoli | Santa Maria a Monte (PI)

KING NAAT VELIOV & THE ORIGINAL KOČANI ORKESTAR

La Original Kocani Orkestar è una incredibile fanfara che ha saputo tradurre in uno spettacolo pirotecnico le melodie tradizionali dei Balcani. Il sound è quello tipico, portato al successo da Goran Bregovic, con un pizzico d’istrionismo in più e contaminazioni varie e che in Italia vanta collaborazioni prestigiose da Vinicio Capossela a Paolo Rossi. È la versione originale della Kocani Orkestar, che ha nel trombettista Naat Veliov un vero grande leader. Dopo un breve periodo di smarrimento e ripensamento artistico, Naat Veliov ha ripreso l’attività a pieno ritmo, calcando nuovamente le scene internazionali, con rinnovato vigore e crescente interesse da parte di pubblico e critica.

APERISTRADA!

Dalle ore 20.00 “Borgo in festa”, degustazioni itineranti all’interno del centro storico…

info 335 7702057

 

25 luglio - Castelfranco di Sotto (PI)

LEVI PARHAM

Kansas City Star definisce Levi Parham “Una versione di Ray Lamontagne dall’Oklahoma” mentre The Bluegrass Situation scrive: “Forse è qualcosa nell’acqua, la stessa del rubinetto da cui beveva Woody Guthrie da giovane…Qualunque cosa sia Levi Parham ce l’ha” Parham ha pubblicato il suo primo album, An  Okie Opera, nel maggio 2013. Ha pubblicato poi “These American Blues” nel 2016 su Music Road Records. Con moltissimi fan e tour in costante crescita, Levi Parham ha davanti a sé un orizzonte sempre più ampio.

www.leviparham.com

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 15.00 a cura e presso: Trattoria Pizzeria Al forno di Remo

info e prenotazioni 0571 47664

 

26 luglio - Calcinaia (PI)

EZZA POWER TRIO

Differenziandosi dai suoi predecessori, Ezza trasforma e porta la musica Tuareg fuori dal percorso abituale, combinando sonorità del rock moderno, beat africani, trance ritmica e groove implacabili. Il suo secondo album “Alkher” vanta toni moderni ed universali che non tradiscono però l’essenza della musica tradizionale in cui è radicato. Melodie provenienti dal deserto mixate col blues, il rock e le canzoni Tuareg. Il trio Ezza volge lo sguardo al Niger, paese di origine del cantante Omar Adam, attraverso una musica impegnata e piena di speranza. “Ezza” è l’ultima lettera dell’alfabeto Tifinagh, simbolo dell’uomo libero (amazigh) e della resistenza.

www.ezza.fr

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 15.00 a cura e presso: Trattoria Da Piero - info e prenotazioni 0587 488177

 

27 luglio - Bientina (PI)

ILARIA GRAZIANO & FRANCESCO FORNI

Lei è autrice e interprete dotata di una voce straordinaria, Lui è un chitarrista compositore di grande talento sulla scena da oltre dieci anni. L’unione dei due artisti avviene grazie al loro esordio “From Bedlam to Lenane”, che mette insieme le esperienze di ognuno, creando un disco che viene acclamato dalla stampa come uno dei migliori episodi del 2012 seguito dal secondo album, “Come 2 Me”. Amore, guerra, morte, sogni, viaggio sembrano venire direttamente da un immaginario che ritroviamo nei romanzi di pirati, nei western e nei blues rurali. Una vecchia chitarra, un banjo, un ukulele, una cassa pulsante e l’inconfondibile intreccio delle due voci; il loro suono è unico ed inconfondibile.

www.ilariagrazianofrancescoforni.com

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 20.00 a cura e presso: Ristorante Uva Fragola - info e prenotazioni: 0587352062

 

28 luglio - Vicopisano (PI)

ELIDA ALMEIDA

Vincitrice del Premio Découvertes RFI nel 2015, Elida, nata ventiquattro anni fa sull’isola di Santiago, Capo Verde, ha sviluppato le sue tecniche vocali cantando nel coro della chiesa. Ha iniziato con un un programma radiofonico a Maio, dove è cresciuta dopo che suo padre è morto. Donna determinata e impegnata, Elida ha lasciato presto il mondo rurale per farsi conoscere attraverso le sue canzoni di amore e ribellione. La sua freschezza e la sua calda voce le hanno dato un immediato e inatteso successo. Una delle sue prime opere (Nta Konsigui) è stata immediatamente selezionata come tema musicale per una famosa serie TV portoghese.

www.elidaalmeida.com

APERISTRADA!

Dalle 19.30 Apericena € 13.00 a cura e presso: L’Ortaccio - info 050 799165

 

31 luglio - Pontedera (PI)

XIXA

“XIXA are psychedelic. XIXA are cumbia. But, most of all, XIXA are rock ‘n roll”. Il deserto ha una sua frequenza, un suono che puoi sentire solo nelle lande desolate dell’Arizona.. Questo è ciò che suonano gli XIXA, una cumbia rock e psichedelica proveniente da Tucson. La band è capitanata da Brian Lopez e da Gabriel Sullivan già membri dei Giant Sand. È di quest’anno il loro disco d’esordio: Bloodline.

www.xixamusic.com

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 20.00 a cura e presso: Trattoria La Pescaccia - info e prenotazioni 0587 52384

 

1 agosto - Pomarance (PI)

VESEVO

Vesevo è l’antico nome del Vesuvio, il famoso vulcano tuttora attivo nei pressi di Napoli. Vesevo è anche un nuovo progetto musicale capace di donare nuova vita alle tradizioni musicali del sud Italia.

Gli animatori del progetto sono tre musicisti esperti di musica tradizionale: Antonio Fraioli, violinista e arrangiatore, fondatore di Spaccanapoli, Francescopaolo Manna percussionista eclettico e Antonio Di Ponte, chitarrista e cantante con una particolare vocalità, potente e autenticamente tradizionale. Nel Luglio 2017 parteciperanno al Womad, il famoso festival di world music creato da Peter Gabriel.

www.vesevoproject.com

 

2 agosto -  San Vincenzo (LI)

PUERTO CANDELARIA

I Puerto Candelaria sono la più innovativa, controversa e audace proposta musicale della Colombia degli ultimi decenni. È un’esplosione di suoni che attraversa i confini e va oltre gli schemi e che traccia un suo percorso all’interno della scena musicale latino-americana. E’ un immaginario reale dove non esiste solo musica ma teatro, danza e umorismo con artisti che ci raccontano in maniera acida e ridicolizzante le assurdità della Colombia. Il gruppo ha inventato un suo personale suono con ritmi tra loro contraddittori come la Cumbia Rebelde y Underground e il Colombian Style Jazz.

www.puertocandelaria.com

 

3 agosto | Loc. Montecastelli Pisano | Castelnuovo VdC (PI)

TOMMASO NOVI “Se mi copri rollo al volo”

“Se mi copri rollo al volo” è il primo disco da solista di NOVI, compositore, musicista e musicoterapista pisano, fondatore con Francesco Bottai del duo “I Gatti Mézzi”.  Fedele alla linea perseguita con i Gatti Mézzi, grazie alla quale hanno vinto riconoscimenti come il Premio Ciampi e fatto oltre 700 concerti in tutto il mondo, Novi propone uno stile compositivo autentico, colto, impertinente e profondamente autoironico. “Se mi copri rollo al volo” è uno sguardo indulgente sul disorientamento di un’intera generazione, una raccolta raffinata di canzoni volta a raccontare la confusione, l’apatia e la necessità di proteggersi. Novi immagina un percorso di guarigione a colpi di videogames e lo struttura con grande lucidità e programmazione.

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 15.00 a cura e presso: Ristorante Orto del prete info e prenotazioni 338 9525386

 

4 agosto - Monteverdi Marittimo (PI)

SUREALISTAS

I SuRealistas sono tre fratelli argentini…E cinque fratelli acquisiti! Scrivono e cantano in spagnolo, mescolando ritmi caraibici e intimità da cantautore, spirito porteño e sonorità brasiliane senza mai allontanarsi dalla loro idea di musica, fatta di ironia, esuberanza e interazione con il pubblico. Dopo anni di continui esperimenti, nel 2016 i SuRealistas diventano un sestetto e registrano un album di inediti. Un anno dopo, la band è già diventata un ottetto con doppio frontman, fiati, pianoforte, chitarre, basso e percussioni.

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 15.00 a cura e presso: Trattoria del Pettirosso - info e prenotazioni: 338 6778161

 

7 agosto -  Casale Marittimo (PI)

ÀLVARO QUIROGA

Originari della Colombia, in particolare della regione andina, il Trio strumentale Àlvaro Quiroga ha come obiettivo quello di recuperare e promuovere le musiche tradizionali e il repertorio folkloristico di tale area attraverso interpretazioni originali. Gli strumenti musicali utilizzati sono quelli tipici della regione, come la chitarra, il tiple, il requinto. I brani proposti sono caratterizzati dai ritmi tradizionali come il bambuco, il pasillo, il torbellino, la rumba e la guabina. Hanno ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali e si occupano della formazione musicale di migliaia di bambini e di giovani del paese.

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 25.00 a cura e presso: Locanda Le Volte - info e prenotazioni 0586 652018

 

 

 

 

 

8 agosto- Chianni (PI)

RODEO SPAGHETTI

Scatenato quartetto francese dal sapore vintage che ci riporta alle famose melodie italiane degli anni 60 Guidati dalla fantastica e impetuosa cantante-fisarmonicista, la band si appropria degli standard, riprendendo i twist di Mina, evocando le forme felliniane e cantando canzoni orecchiabili per i cowboy. Come se fossimo in un saloon western dove volano le sedi. Il concerto dei Rodeo Spaghetti è una festa, una dolce follia, un’orchestra da matrimonio dove tutti si divertono.

www.rodeospaghetti.com

APERISTRADA!

Cena a menù fisso € 20.00 (escluso bevande) a cura e presso: Ristorante Le Vecchie Cantine

info e prenotazioni: 338 6778161

 

11 agosto - c/o Arno Vivo, Pisa

FANFARA STATION

Fanfara Station è un trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica, i ritmi e i canti del Maghreb. Una fanfara balcanica in festa rafforzata da una sezione ritmica nordafricana e dai beats contemporanei marcatamente electro-dance. Un dance party creato dal vivo da tre musicisti e due loop station usate per sovraincidere le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronici. Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk, Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe. Nell’autunno 2017 è prevista l’uscita del loro primo album in contemporanea al documentario di Ernesto Pagano sulla rocambolesca vita di Marzouk Mejri.

 

21 agosto - San Vincenzo (LI)

TERRAKOTA

La musica dei Terrakota annulla i confini grazie alla loro musica multilingue, come se il portoghese, il creolo, il wolof, lo spagnolo, l’inglese e l’arabo fossero un solo linguaggio. Il seme dei Terrakota, band di origine portoghese ma “cosmopolita”, è stato piantato nel 1999, in Burkina Faso per poi sbocciare in Portogallo portando i suoi frutti in tutto il mondo grazie allo loro incessante ricerca musicale e ai centinaia di concerti nei maggiori festival di world music. La loro opera è stata premiata anche dalla prestigiosa rivista Songlines Music Awards con una nomination come Best Group (2011). on loro si balla a ritmi afrocubani, soukous, samba, musica araba, funk, reggae, chimurenga ed anche musica indiana.

www.terrakotaofficialpage.wordpress.com

 

2 settembre - San Vincenzo (LI)

BAYOU MOON SHINERS

Stephanie Ghizzoni (voci, percussioni) e Max Lazzarini (pianoforte, voce) sono artisti italiani ammaliati dai colori, dagli odori e dai suoni suggestivi tipici dell’incredibile atmosfera delle strade di New Orleans. Insieme, celebrano e raccontano questa città dove tutto è possibile, dal divertimento e la follia del Mardi Gras alla leggenda dei fantasmi oscuri che ancora vagano nel Quartiere Francese insieme a bande di ottoni e maschere di carnevale. Uno scatenato repertorio condito dai colori del Mardi Gras, un sound e due voci perfettamente riconoscibili ed originali, uno show speziato e pro

 

 

 

Made with Namu6